La fine della scuola superiore per molti giovani adulti con disabilità segna un momento di passaggio importante e delicato.  È un momento di vita che può diventare un’occasione per accompagnare la persona verso una maggiore autonomia e responsabilizzazione anche al di fuori dell’ambiente familiare e scolastico.

FINALITA’ | Si vuole creare un ambiente ricreativo e gratificante, e non terapeutico e riabilitativo, in cui i ragazzi si sentano protagonisti ed artefici della loro vita da adulti. Si vogliono  promuovere e potenziare le autonomie personali, sociali e relazionali di adolescenti e giovani adulti con disabilità neuropsicomotorie al fine di aumentarne il senso di autoefficacia e di autostima al termine della scuola.

OBIETTIVI | Attraverso l’impiego di metodologie cognitivo comportamentali e con personale specializzato il progetto vuole promuovere competenze quali:

•Comunicazione funzionale (saper chiedere, saper dare i propri dati personali, usare i telefoni, capacità di mantenere e iniziare una conversazione. …)
•Uso del denaro (acquisizione del valore del denaro, riconoscimento, conteggio, corrispondenza prezzo-denaro, resto…)
•Orientamento spazio-temporale (leggere e seguire indicazioni stradali, saper individuare punti di riferimento, riconoscere fermate di autobus…)
•Servizi sul territorio (fare la spesa nei supermercati, ordinare e mangiare al ristorante, etc…)
•Cura di sé e degli ambienti (igiene personale, cucinare con utilizzo di internet, pulire e riordinare, etc..)
•Educazione all’affettività e sessualità.
 Volantino completo